Buon Anno di trasform-azione (digitale)

Buon Anno di trasform-azione (digitale)

Come iniziare questo nuovo anno?

Sicuramente non con i famosi buoni propositi.

Semplicemente perché all’inizio di ogni nuovo anno ne abbiamo sempre di nuovi.
Quasi sempre, poi, dimenticati.
E comunque mai rendicontati.

Non inizierei neanche con un saluto di commiato all’anno passato.
Semplicemente perché c’è del buono da tenere con noi.

E neanche con un inno di estrema gioia a questo nuovo anno.
Semplicemente perché, essendo nuovo, dobbiamo ancora scoprirlo gioioso.

E allora che si fa? Si passa in sordina?
Certo che no.

Ecco la proposta, che poi è anche un dono:

Concediti cinque minuti da solo e senza distrazioni.

Chiudi gli occhi.
Fa cinque respiri profondi.
Incontra nella tua mente l’anno passato e prendilo per mano.
Poi, voltati.
Ed incontra l’anno futuro (quello che inizierà tra dodici mesi) e prendi anche questo per mano.
Ora, guarda questa scena dall’alto. C’è una magica scoperta.
Chi agisce in concreto per tenere unito il passato ed il futuro sei proprio tu.

Sei tu il tuo presente.

E come dice il maestro Oogway:
“Il presente è un dono, per questo si chiama presente”

Buon Anno di trasform-azione (digitale).

Claudio Nappo

Dettagli Claudio Nappo

Avvocato Giuslavorista appassionato di sviluppo personale e di digitale. Con una tendenza - sempre più evidente e preponderante - alla praticità e al digitale per rendere effettivi i vantaggi di un approccio aperto e sistematizzato e semplificato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *