Cos’è la trasformazione digitale​ e come usarla in Italia?

Cos’è la trasformazione digitale​ e come usarla in Italia?

Quando leggiamo trasformazione digitale a cosa pensiamo davvero?

Il tema della trasformazione è sicuramente troppo complesso ma facilmente riassumibile in poche e semplici parole: il digitale (non solo la tecnologia) può diventare volano di cambiamento per le aziende e per le persone.
Ma nessun cambiamento può avvenire senza una profonda revisione del modo in cui pensiamo e costruiamo le cose.

L’aggettivo *digitale* è ingannevole. Confonde il mezzo con il fine. La trasformazione, infatti, avviene attraverso lo strumento digitale che grazie ad alcune caratteristiche (come la dematerializzazione possibile, la velocità di scambio delle informazioni, l’organizzazione in cloud di interi ecosistemi aziendali) consente di cambiare completamente alcuni asset delle aziende. Dalla produzione alla logistica, dall’amministrazione alle risorse umane.

Alcune premesse necessarie.

Trasformazione digitale e industria 4.0 sono spesso utilizzate insieme. A porre l’accento sulla necessaria acquisizione tecnologica alla base della trasformazione.
Ma cosa succede alle PMI che in Italia pure rappresentano la maggior parte del tessuto produttivo?

In Italia il cambiamento digitale passa necessariamente dalla sistematizzazione dei processi interni alle aziende e/o microimprese. Più che adottare la tecnologia, bisognerebbe adottare una strategia di mappatura dei processi e solo dopo acquisire strumenti in grado di velocizzare e valorizzare quei processi stessi.

Ad esempio: perché non partire dal problema dei documenti? Dalla nomenclatura all’archiviazione allo scambio. Quanti sono i files e i cartacei che escono/entrano si scambiano ogni giorno in un’azienda o tra le aziende?

La trasformazione digitale è soprattutto ripensare questo: il modo in cui in Italia le aziende e le persone dentro le aziende, piccole micro o grandi, fanno le cose.

E prima ancora di farle è il modo in cui pensano di organizzare.
E solo seguendo questo ragionamento alla fine si scopre che, soprattutto in Italia, la trasformazione digitale è un tema di processo e non di strumento.

Da questa riflessione si parte per affrontare in concreto il tema della digitalizzazione: del lavoro, dei processi, degli strumenti.
In azienda come negli studi professionali, perché a questo punto è chiaro che il cambiamento deriva dal nuovo approccio delle persone.
E dalla giusta acquisizione di una tecnologia utile allo scopo.
Qualche esempio.

Se sei un professionista e quindi hai un team piccolo, spesso costituito da un collaboratore senior o junior e un amministrativo, qual è davvero la tua esigenza di digitale?

Sicuramente tutti gli strumenti che possano servire a: 

  • Potenziare ed ottimizzare la relazione con i clienti
  • Ottimizzare il rapporto consulenza/tempo e valorizzarlo 
  • Organizzare pezzi di lavoro con un team da remoto.

E perché no, una stampante nuova che si colleghi direttamente dal vostro ufficio in cloud.

Surf Digital

Dettagli Surf Digital

Surf Digital, il vero alleato per la trasformazione digitale dei liberi professionisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *