Come gestire il digitale nella libera professione

Come gestire il digitale nella libera professione

Possiamo gestire il digitale o dobbiamo cambiare approccio?

L’altro giorno ho letto il seguente aforisma: “Non riusciresti a gestirmi nemmeno se ti dessi le istruzioni” (frase di un anonimo).
Sembra che questa frase mi sia stata rivolta dal mondo digitale. Perché?
Hai mai letto e/o ascoltato la frase “non si può gestire il tempo, si può solo gestire se stessi nel tempo”? Credo che in questa frase potremmo tranquillamente sostituire alla parola tempo, la parola digitale.

Ti sbroglio subito la matassa del mio pensiero.
Il tempo non può essere gestito perché la sua quantità e il suo scorrere è invariabile. Ognuno di noi ha 24 ore in una giornata; e per ognuno di noi le 24 ore terminano in una giornata.

In modo diametralmente opposto e speculare possiamo ragionare circa il digitale: la sua quantità e il suo scorrere, nella nostra epoca, sono totalmente variabili. Ognuno di noi ha una quantità quasi infinita di opportunità digitali, che cambiano con una velocità innaturale per la nostra capacità di adattamento.

E quindi, così come non possiamo gestire il tempo , così non possiamo gestire il digitale. E così come dobbiamo gestire noi nel tempo (per essere efficienti ed efficaci), così dobbiamo gestire noi nel digitale.

Pensaci bene, quando provi a gestire il digitale (e non ci riesci) che effetto hai nella tua professione (e nella tua vita in generale)? Ti scrivo le sensazioni che ho provato io:

  • ansia
  • stress
  • scarsità di tempo
  • tanta confusione

Del resto il mondo Digitale è così vasto e vario che sarebbe inopportuno ritenere di poterlo gestire. Non è sotto il nostro diretto controllo.

E allora come fare?

È necessario gestire se stessi nel digitale. Cioè, in base al continuo cambiamento in quantità e qualità del mondo digitale, se abbiamo chiaro le nostre reali esigenze, possiamo gestire noi stessi e la nostra professione nel mondo digitale che ci circonda. Come diciamo noi surfisti digitali: possiamo cavalcare l’onda propulsiva del cambiamento digitale evitando di farci travolgere.

Pensaci, gestire se stessi è molto più gestibile, del resto di noi stessi abbiamo (o possiamo avere) il diretto controllo.

Piuttosto che insistere sul voler gestire il digitale ottenendo scarsi (o inesistenti) risultati, sarebbe più opportuno allenarsi a gestire se stessi nel mondo digitale.

Lo so, non è semplice. L’ho sperimentato in prima persona. È vero che il “se stessi” è sotto il nostro diretto controllo, nello stesso tempo addestrarlo a nuovi paradigmi è faticoso e di lunga durata.

Hai perfettamente ragione. Ed è proprio per questo che abbiamo creato e sperimentato un metodo specifico il metodo P.R.I.M.A. (per avere più info sul metodo clicca qui).

Il metodo è finalizzato ad ottenere gli obiettivi desiderati in breve tempo e con effetti di lunga durata. Un cambio di paradigma che ha portato, a chi lo ha fatto proprio, i molteplici benefici:

  • gestire in modo ottimale il lavoro;
  • eliminare la confusione e le urgenze;
  • dedicare tempo allo sviluppo dell’attività professionale;
  • coinvolgere collaboratori e clienti;
  • essere padrone della tua vita e migliorare il tuo mondo;
  • conquistare la libertà desiderata nella vita professionale e personale;
  • avere più tempo per le passioni.

Vorresti vivere con meno ansia e stress?

Ti piacerebbe eliminare la sensazione di confusione ed urgenza?

Vuoi assolutamente avere più tempo?

Compila il form contatti che trovi cliccando qui. Saremo lieti di fare la tua conoscenza e di regalarti un’ora di consulenza gratuita per verificare insieme il tuo fabbisogno digitale.

Trovi spunti e riflessioni utili anche nel nostro canale Telegram a cui ti puoi iscriverti gratuitamente cliccando qui.

Dettagli Claudio Nappo

Avvocato Giuslavorista appassionato di sviluppo personale e di digitale. Con una tendenza - sempre più evidente e preponderante - alla praticità e al digitale per rendere effettivi i vantaggi di un approccio aperto e sistematizzato e semplificato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *