Cosa fa uno Chief Digital Officer?

Cosa fa uno Chief Digital Officer?

Cosa fa uno chief digital officer? Proviamo a spiegarlo e vediamo come può aiutare anche i liberi professionisti.

Definizione: cosa fa uno chief digital officer?

Cosa fa uno Chief digital officer lo afferma Wikipedia qui “È un individuo che aiuta un’azienda, un’organizzazione governativa o una città a guidare la crescita convertendo le tradizionali attività “analogiche” in quelle digitali utilizzando il potenziale delle moderne tecnologie e dei dati online e, a volte, supervisiona le operazioni nei settori digitali in rapida evoluzione come le applicazioni mobili, social media e applicazioni correlate, beni virtuali, nonché gestione e marketing delle informazioni “caotiche” del web”.

Come ogni figura professionale nasce per rispondere ad una o più necessità.

Se decido di aprire una nuova azienda completamente orientata al web, oppure sono un’azienda che deve affrontare la trasformazione digitale e devo restare competitiva sul mercato. È fondamentale l’aiuto dello chief digital officer che si occupa del piano strategico e della diffusione della cultura del cambiamento.

Per ricoprire questo ruolo è quindi importante avere competenze trasversali che spaziano tra competenze di business, competenze relazionali e competenze digitali.

Cosa fa uno chief digital officer per i liberi professionisti?

Possiamo quindi affermare che uno Chief Digital Officer è un esperto digitale che aiuta i liberi professionisti:

  • Ad analizzare e sviluppare le capacità digitali dell’attività
  • A Gestire i processi tecnologici e digitali, creando un ecosistema digitale valido e che supporti la crescita
  • A stabilire le metriche da seguire per il raggiungimento del cambiamento
  • Coinvolgere il team del libero professionista nella diffusione della cultura digitale in modo da favorire il cambiamento

Perché bisogna cambiare? Perché oggi, in questo momento, siamo chiamati a vivere la trasformazione e non abbiamo diverse opzioni, il digitale può essere la chiave di volta della nostra attività professionale e vita privata.

Scopri il metodo di come realizzarlo.

Dettagli Andrea Bonetti

Primitivo digitale, ha rifiutato per anni la tecnologia per poi innamorarsi della comunicazione, dei processi, dell’innovazione e del digital.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *