(re)Iniziare la professione con una nuova trasformazione digitale – come adottare le tecnologie digitali

(re)Iniziare la professione con una nuova trasformazione digitale – come adottare le tecnologie digitali

Nel precedente articolo ti ho parlato dell’approccio funzionale per scegliere quali nuove tecnologie digitali sono utili per noi.

Ora voglio condividere con te un secondo passaggio per migliorare la nostra vita professionale (e la nostra vita in generale) con l’utilizzo del digitale. Si tratta dell’approccio utile a  scegliere come utilizzare al meglio le tecnologie digitali che abbiamo scelto come utili per noi.

Se non hai letto l’articolo precedente, ti invito a farlo (lo trovi qui).

Di seguito te lo sintetizzo in poche righe.

Nello scorso articolo ho trattato l’argomento della scelta di quali tecnologie digitali avvalerci. Quali strumenti digitali adottare? Come sceglierli?

La risposta a queste domande (e quindi la scelta giusta da operare) è strettamente correlata alle risposte alle seguenti altre due domande:

  • QUALI VALORI VOGLIO PERSEGUIRE NELLA MIA VITA PROFESSIONALE (E NELLA MIA VITA IN GENERALE)?
  • NELL’UTILIZZARE UNA DETERMINATA TECNOLOGIA DIGITALE CHE COSA ESATTAMENTE GUADAGNO E CHE COSA ESATTAMENTE PERDO?

Questa è una sintesi, nell’articolo completo  trovi anche la risposta che mi son dato a queste domande 😉

Ora possiamo occuparci del secondo passaggio rispondendo ad un’altra domanda:

Qual è l’approccio da avere per utilizzare al meglio le tecnologie digitali che hai valutato essere utili per te?

Per ricavare un reale beneficio dall’utilizzo degli strumenti scelti è necessario riflettere con attenzione proprio sulla modalità di utilizzo della tecnologia. Inoltre, quando scegli davvero consapevolmente come utilizzare le nuove tecnologie, hai un senso di appagamento perché ti senti padroni nell’uso del digitale (e non schiavi nell’essere utilizzati dal digitale).

Procediamo per gradi.

Lo stile è sempre lo stesso, quindi mi perdonerai se, per rispondere a questa domanda, ti faccio un’altra domanda:
quali abitudini di utilizzo della tecnologia adotti attualmente nella tua attività professionale?

Con un esempio posso specificare meglio il senso della domanda e soprattutto la potenza della risposta.

Quando ho iniziato a comprendere che l’ottimizzare la modalità di utilizzo della tecnologia è importante tanto quanto la scelta di quali tecnologie avvalerci, ho iniziato ad interrogarmi:

  • su quale fossero le mie abitudini circa l’utilizzo di una determinata tecnologia
  • se l’utilizzo di tali abitudini mi stavano portando verso il risultato desiderato
  • oppure se dovessi cambiare alcune abitudini con delle nuove.

Ritornando all’esempio che ho riportato nell’articolo precedente, quando ho scelto di utilizzare Instapaper per raggiungere l’obiettivo di essere costantemente informato circa la mia professione, ho continuato ad adottare la stessa  abitudine di utilizzo che adottavo reperendo informazioni attraverso blog e social, cioè essere continuamente invaso da notifiche.

In pratica, pur avendo deciso di creare la mia rassegna stampa personale tramite Instapaper,  ho continuato ad avere attive le notifiche dei blog e dei social da cui reperire le informazioni.
Così facendo, ho sicuramente raggiunto l’obiettivo di catalogare e conservare gli articoli interessanti così da poterli leggere in modo più concentrato in seguito, MA non ho raggiunto l’obiettivo di ottimizzare il tempo e la focalizzazione da dedicare all’informazione.

Abitudine da cambiare: la ricerca della costante (e defocalizzante) notifica che mi avvisasse della pubblicazione dell’ultimo post/articolo.

Nuova abitudine: dedicare un blocco di tempo prestabilito ogni giorno (ad es. 15 minuti ogni mattina) per controllare le nuove uscite e salvare in Instapaper gli articoli da leggere con calma in un secondo momento (momento dedicato e focalizzato esclusivamente a questo).

I benefici di questo cambio di abitudine sull’utilizzo dello strumento digitale? Provare per credere!

Il vero beneficio arriva proprio quando si inizia a sperimentare come utilizzare al meglio la tecnologia scelta.

In questo modo, la nuova tecnologia contribuisce realmente ad un miglioramento della vita professionale e della via in generale.

Se hai domande e/o riflessioni puoi scriverci nei commenti all’articolo compilando il form sottostante oppure lasciando un commento nel canale Telegram, dove troverai altri spunti pratici anche su questo argomento, per entrare clicca qui.

Shaka!

Claudio Nappo

Dettagli Claudio Nappo

Avvocato Giuslavorista appassionato di sviluppo personale e di digitale. Con una tendenza - sempre più evidente e preponderante - alla praticità e al digitale per rendere effettivi i vantaggi di un approccio aperto e sistematizzato e semplificato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *