Come innovare veramente l’attività professionale con il digitale – esempio pratico

Come innovare veramente l’attività professionale con il digitale – esempio pratico

Molti lo hanno richiesto. Eccoci qua con un esempio pratico di come usare il digitale come alleato e innovare veramente l’attività professionale.

Parto da un assunto che sembra non digitale (ma che è uno dei presupposti per far diventare il digitale un alleato ): programmare le attività professionali fondamentali per la settimana a venire è una pratica che genera serenità.
Se so i risultati da raggiungere e cosa fare/cosa far fare (per raggiungerli), non vivrò l’ansia dell’incertezza e mi sentirò focalizzato e proiettato all’azione (con me funziona ;-).

Pur avendone la consapevolezza di un tale vantaggio, secondo te tutte le settimane faccio sempre tale programmazione?

Questo è il classico appuntamento con me stesso a cui posso facilmente dare forfait. Non mi serve avvertire nessuno, semplicemente faccio finta di niente e non lo faccio. Tanto, nessuno mi farà la ramanzina, almeno in apparenza ed almeno non subito.

Lo confesso. (Tra gli altri difetti) Soffro di procrastinazionite acuta (ecco, ora lo sapete, non sono perfetto)

E quando non si è perfetti da sé (e ti spoilero una verità assoluta: praticamente non lo si è mai) c’è necessità di un alleato per migliorare.
Così chiedo supporto al mio alleato digitale. Nello specifico al calendario digitale.

Io uso Calendar di Google con appuntamento programmato, ma va bene qualsiasi calendario digitale.
Sempreché siamo noi ad avere le redini del comando – questo è un concetto di cui ho introdotto nell’articolo che puoi trovare qui .

La soluzione è così facile? Basta usare (e non farsi usare da) un calendario digitale per sconfiggere la procrastinazionite acuta?
Certo che no. Sarebbe (abbastanza) semplice. Ma l’essere umano tutto è tranne che semplice.

Anche così, qualche volta ho dato buca all’appuntamento con me stesso.

Allora ho deciso di aggiungere un vero “pungolo digitale” che vada oltre al reminder delle notifiche impostate. Uno stimolo che mi spinga a rispettare un comportamento funzionale al benessere della mia settimana a venire.

E mi fa piacere condividere con te la mia esperienza. Te la descrivo.

In pratica, creo su Calendar l’appuntamento per fare la programmazione settimanale. Condivido l’appuntamento di Calendar con mia moglie e, nella descrizione dell’appuntamento creato (descrizione che legge anche lei) scrivo: “se non faccio la programmazione settimanale delle attività fondamentali, sei autorizzata a ……” .
Ed ogni settimana mi invento un pegno – ogni settimana sempre più impegnativo – che mia moglie deve esigere se non le do dimostrazione che ho svolto l’attività programmata.

Bhè, ti assicuro che, da quando adotto questa soluzione, non ho dato soddisfazione a mia moglie di esigere nessun pegno… e questa è una grande soddisfazione!

Che ne dici di provare anche tu un nuovo approccio al digitale? Condividici la tua esperienza.
Contattaci compilando il form sottostante. E unisciti al nostro canale Telegram cliccando qui.
Shaka!

Claudio Nappo

Dettagli Claudio Nappo

Avvocato Giuslavorista appassionato di sviluppo personale e di digitale. Con una tendenza - sempre più evidente e preponderante - alla praticità e al digitale per rendere effettivi i vantaggi di un approccio aperto e sistematizzato e semplificato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *